traduci

lunedì 26 maggio 2014

costruendo antiche calzature a Nazzano

 La settimana scorsa è stato il weekend che l'associazione Il Sapere delle Mani ha dedicato all'ormai noto concorso di artigianato artistico che è arrivato alla 5° edizione. Io ho partecipato con una mia opera in concorso (ma questo lo lascio ad un altro post.... ) ma non mi sono fatta scappare un bellissimo laboratorio sul cuoio, tenuto da una delle artigiane più brave che abbiamo in Italia: Anna Lucina Piergiacomi che dal 1975 (praticamente da quando sono nata io) cuce e produce scarpe di un mondo antico..."dei più grandi camminatori del mondo..." giustamente dice lei.   



Io mi sono innamorata prima del suo nome che sembra quello di una fatina dei boschi e poi delle sue scarpe, allora armata di gioia e curiosità io e mio marito abbiamo deciso che "dovevamo farci le scarpe"
Ecco la storia........
I protagonisti......
LA PRECISISSIMA E BRAVA CHIARA E IL PICCOLO E MERAVIGLIOSO LORENZO
 IL CAPARBIO CIRO SCOPERTOSI UN BRAVO CUCITORE MA UN PESSIMO TAGLIATORE.....SAREBBE IL MIO DOLCE MARITINO
 IL RAPIDISSIMO LUCA CHE HA INIZIATO NEL TARDO POMERIGGIO MA HA FINITO INSIEME A NOI REALIZZANDO DELLE BELLE SCARPE PER IL SUO PAPA'
 LA SILENZIOSA E DOLCISSIMA SIMONA, FIGLIA DELLA FATINA DEI BOSCHI CHE HA INIZIATO ANCHE LEI NEL TARDO POMERIGGIO PER REALIZZARE LE SCARPE AD UN'AMICA
 E ANNA GRAZIE ALLA QUALE CHIARA HA POTUTO TERMINARE LE SUE SCARPE.....CHE BELLO VEDERE CHE ESISTONO AMICIZIE COSI' BELLE!
Alcuni strumenti
Il laboratorio iniziato alle 09.30 di sabato ci ha visti impegnati nelle varie fasi salienti della lavorazione della pelle che senza gli strumenti giusti non sarebbe possibile (punteruoli di vario tipo, cutter e forbici speciali, martelli da calzolaio, colle di vario tipo, cotoni cerati e tanto altro ancora) eccone alcuni in una panoramica generale......


Dopo esserci immersi nel profumo della pelle, abbiamo iniziato ciascuno a realizzare il modello scelto e le ore sono passate con la santa pazienza della fatina che correggeva i nostri errori (nel mio caso alcuni erano ORRORI). Lucina ci guidava con le tecniche corrette e con la sua grande esperienza indicandoci non solo i nostri errori ma soprattutto le ripercussioni che questi avrebbero avuto sul  piede e sulla camminata come sa fare solo chi conosce profondamente il proprio lavoro e il SUO COMMITTENTE PRINCIPALE: IL PIEDE!!!!!!
 ...E FINALMENTE DOMENICA POMERIGGIO IL RISULTATO ATTESO...OGNUNO INFILA IL SUO PAIO DI SCARPE (TRANNE SIMONA CHE HA DECISO DI RINVIARE IL REGALO)
......IL PRIMO A SX, IL MIO MODELLO E' UNA CARBATINA APERTA, GLI ALTRI SONO CARBATINE CHIUSE.......LE SCARPE INDOSSATE

ECCOCI TUTTI CON LE NOSTRE SCARPE
 
 UN BRINDISI FINALE E' D'OBBLIGO......GRAZIE LUCINA!



Nessun commento:

Posta un commento